Occhio ai Miti

Posts Tagged ‘chiesa

 

Oggi vi parlo di Enrico VIII,

Il nostro filiforme paziente, Enirico VIII

Il nostro filiforme paziente, Enirico VIII

Re di Inghilterra dal 1522 al 1547, data della sua morte. Egli è storicamente noto per il notevole numero di mogli che ebbe, sei, e per la rottura con la Chiesa di Roma che ha dato vita alla Chiesa d’Inghilterra (il collegamento tra le due cose è abbastanza ovvio). La sua storia è ricca di eventi e decisioni interessanti e proprio queste sue stranezze sono alla base della mia teoria psicologica: il re era afflitto da megalomania. Vediamo il perchè:

 

MEGALOMANIA: questa malattia è osservabile da chi ha la possibilità di vivere a stretto contatto con il malato. I sintomi principali sono la tendenza a vivere in un mondo “privato” e a fare qualunque cosa, incluso danneggiare le persone che si hanno intorno, per ottenere ciò che si desidera. Nel nostro augusto paziente queste caratterisitche sono molto forti: egli, appena salito al trono, rivoluziona drasticamente la corte inglese secondo i suoi gusti, ignorando lo stupore dei consiglieri reali; il suo agire determinato è stato inoltre la causa di innumerevoli esecuzioni frettolose, non ultime quelle di due delle sue mogli.

Un megalomane nasconde sotto questi comportamenti una tendenza alla depressione dovuto ad una scarsa considerazione della propria persona, questo nel caso di Enrico è senza dubbio dovuto al comportamento del padre, il quale non lo ha mai ritenuto in grado di sostenere il ruolo di Re. Proprio a causa di questa latente depressione il malato tenderà a lasciarsi andare nel corso della vita, fino ad abbandonarsi ad una fine ingloriosa (il re morì obeso, tanto che non riusciva nemmeno a muoversi).

 

Occorre sottolineare come queste tendenze fossero diffuse tra i regnanti di allora, ma senza dubbio Enrico VIII è un perfetto esempio di megalomane, eternamente insoddisfatto, eternamente in discussione, eternamente solo.

Annunci